Microcredito agricolo: un’opportunità per i giovani agricoltori

Il microcredito agricolo rappresenta una delle soluzioni più valide e che, con più frequenza, viene presa in considerazione da tutti quegli individui e piccole imprese che faticano ad ottenere un accesso agevole al sistema di credito tradizionale.

Il microcredito agricolo rappresenta una delle soluzioni più valide e che, con più frequenza, viene presa in considerazione da tutti quegli individui e piccole imprese che faticano ad ottenere un accesso agevole al sistema di credito tradizionale.

Questa soluzione mette al centro l'individuo, offrendo una valida possibilità a tutti coloro che si trovano in difficoltà e vorrebbero ottenere un certo quantitativo di denaro per far fronte alle più svariate situazioni. 

E' una forma di sostegno finanziario essenziale per chi desidera avviare o rafforzare un'attività autonoma o una microimpresa, ma incontra ostacoli nell'accesso al credito bancario.

Ad esempio, nel settore agricolo, la realizzazione di un progetto può essere complicata senza l'accesso a finanziamenti adeguati: proprio in questo caso, entra in gioco il microcredito agrario, il quale rende questa sfida più gestibile, promuovendo lo sviluppo e l'innovazione.

Ovviamente, trattandosi di un prodotto finanziario, prima di poter prendere qualsiasi tipologia di decisione, è di fondamentale importanza documentarsi, allo scopo di poter fare la scelta giusta sulla base di quelli che sono i bisogni e le necessità.

Microcredito agricolo

Microcredito agricolo: cos’è

Il microcredito agricolo può essere considerato come un prezioso strumento di sostegno finanziario, creato specificamente per agevolare l'avviamento e l'espansione di piccole e medie imprese nel settore agricolo.

L'obiettivo del microcredito agricolo è quello di garantire il diritto al lavoro, fornendo un meccanismo di finanziamento che facilita lo sviluppo di attività autonome o di microimprese, inclusa l'integrazione di singoli individui nel mondo del lavoro.

Il Fondo Nazionale per il Microcredito Agricolo è una soluzione efficace per quelle imprese che spesso trovano difficoltà a ottenere prestiti tramite metodi di finanziamento tradizionali. Questo fondo rappresenta un'opzione alternativa di finanziamento.

Attraverso il microcredito agricolo il richiedente può ottenere una somma di denaro che può variare da un minimo di 25.000 fino ad un massimo di 35.000 euro. Questa risorsa è pensata appositamente per sostenere le piccole e medie imprese del settore agricolo, incluse le realtà artigiane, allo scopo di poter offrire loro l'opportunità di crescere e svilupparsi.

Sai qual è il prestito migliore per te?

Un prestito che soddisfi le tue richieste!

Come funziona il microcredito agricolo?

Il suo funzionamento non è particolarmente complesso e per alcuni aspetti, riprende le altre forme di finanziamento.

  • Si tratta di un mutuo chirografario, ovvero un prestito senza garanzie reali, che si basa sulla fiducia riposta nell'integrità economica del debitore.
  • Il prestito può raggiungere un importo massimo di € 25.000, ma può essere esteso fino a € 35.000. In questo secondo caso, si parla di microcredito frazionato, che segue le stesse regolamentazioni del microcredito standard.
  • Il prestito ha una durata massima di 84 mesi, e prevede il pagamento di rate mensili. Questo periodo può includere un intervallo di preammortamento.
  • Il tasso di interesse applicato dipende dalla banca che eroga il prestito; quindi, può variare da caso a caso.
  • Garanzia ISMEA: ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) fornisce una garanzia che può coprire fino all'80% dell'importo del prestito nel caso di giovani agricoltori (under 40), e fino al 70% per tutti gli altri casi. È da precisare che la garanzia ISMEA viene concessa a titolo gratuito (nel limite di 15.000€ di costo e nel rispetto dei massimali stabiliti).

Quali sono i requisiti per poter accedere?

Come già accennato, questo aiuto è pensato per le imprese che non sono in una situazione di crisi finanziaria e che rispondono a una serie di criteri specifici; in particolare, per poter ottenere l’accesso al microcredito agricolo è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Partita IVA: l'impresa deve avere una Partita IVA attiva da meno di 5 anni. Questo requisito mette in evidenza l'obiettivo di sostenere le imprese nascenti che stanno intraprendendo la loro attività nel settore agricolo.
  • Tipo di impresa e numero di dipendenti: l'impresa può essere una ditta individuale con un massimo di 5 dipendenti. Alternativamente, può essere una società di persone, una società a responsabilità limitata semplificata o una società cooperativa, purché abbia al massimo 10 dipendenti non soci.
  • Bilancio aziendale: l'impresa intenzionata a richiedere il microcredito agricolo deve avere un patrimonio netto annuo massimo di € 300.000,00 e ricavi lordi annui fino a € 200.000,00. Questi dati sono basati sugli ultimi tre anni precedenti alla data di richiesta del finanziamento o dall'inizio dell'attività, se di durata inferiore.
  • Livello di indebitamento: il livello di indebitamento dell'impresa, compresi i debiti non scaduti, non deve superare i € 100.000,00 al momento della richiesta del finanziamento.

Preventivo GRATUITO Cessione del Quinto?

Chiedi a Finanziarie Specializzate!

microcredito agricolo

Microcredito agricolo: per cosa può essere utilizzato il prestito?

Il prestito ottenuto tramite il microcredito agricolo può essere utilizzato per una serie di scopi correlati all'attività dell'impresa; tra questi vi rientrano sicuramente:

  • Acquisti di beni o servizi: ciò include l'acquisto di beni necessari per la produzione o la vendita, come le materie prime, o l'acquisto di servizi strettamente legati all'attività dell'impresa.
  • Salari dei nuovi dipendenti: il finanziamento può essere impiegato per coprire i costi delle retribuzioni dei nuovi dipendenti soci lavoratori, favorendo l'espansione dell'impresa.
  • Formazione aziendale: i fondi possono essere utilizzati per sostenere i costi dei corsi di formazione per i dipendenti, migliorando così le competenze e la produttività dell'intera squadra.
  • Operazioni di liquidità: questo si riferisce all'uso del finanziamento per sostenere le spese operative quotidiane dell'impresa, purché sia presentata adeguata documentazione a comprovazione dell'utilizzo dei fondi.

È importante precisare che il microcredito agricolo non può essere utilizzato per la ristrutturazione del debito esistente dell'impresa. Inoltre, tutte le spese ammissibili devono essere calcolate al netto dell'IVA, che dovrà essere coperta con fondi propri dell'impresa.

Quali sono i principali vantaggi del microcredito agricolo?

Il microcredito agricolo è uno strumento finanziario di grande importanza per sostenere e promuovere lo sviluppo del settore agricolo, soprattutto per le piccole e medie imprese.

Questa forma di prestito possiede numerosi vantaggi; tra i più rilevanti è possibile trovare:

  • Accessibilità: questo strumento è pensato per le imprese che spesso non hanno accesso ai canali tradizionali di finanziamento. Sia le nuove imprese che quelle più consolidate possono beneficiare di questa risorsa, purché rispettino i requisiti stabiliti.
  • Flessibilità: Il microcredito agricolo offre una vasta gamma di opzioni per quanto riguarda l'importo del prestito e la sua durata. Ciò permette a ciascuna impresa di scegliere la soluzione più adatta alle proprie necessità e capacità di rimborso.
  • Garanzia ISMEA: L'ISMEA fornisce una garanzia che può coprire fino all'80% dell'importo del prestito per i giovani agricoltori e fino al 70% per gli altri casi. Questa garanzia riduce significativamente il rischio per l'impresa.
  • Supporto allo sviluppo: Il microcredito agricolo può essere utilizzato per una varietà di scopi, tra cui l'acquisto di beni, il pagamento dei salari dei nuovi dipendenti, la formazione aziendale e le operazioni di liquidità. Questa flessibilità può aiutare le imprese a investire in aree chiave per il loro sviluppo nonché per investire nel futuro professionale dei dipendenti grazie anche alla possibilità di poter usufruire del prestito per il miglioramento delle competenze.
  • Promozione dell'innovazione: questo strumento finanziario può stimolare l'innovazione nel settore agricolo, dando alle imprese la possibilità di esplorare nuove idee e metodi di produzione.

Sai qual è il prestito migliore per te?

Un prestito che soddisfi le tue richieste!

Younited Banner728x90
Wallester 375x200 IT
Banner728x90

Hai pensato a cosa potrai realizzare con il finanziamento che otterrai?

KreditiWeb Prestiti Phones
Close