In passato, ottenere una carta di credito gratuita era una specie di utopia: si trattava di un servizio strettamente basato sulle commissioni e non disponibile per tutti. Oggi le cose sono cambiate e ottenere una carta di credito gratuita è piuttosto facile.

In passato, ottenere una carta di credito gratuita era una specie di utopia: si trattava di un servizio strettamente basato sulle commissioni e non disponibile per tutti. Oggi le cose sono cambiate e ottenere una carta di credito gratuita è piuttosto facile.

Basta scegliere il prodotto e la banca giusta e fare attenzione alle commissioni nascoste che possono insinuarsi.

Continuate a leggere per avere consigli su come ottenere una carta di credito gratuita.

Cos’è una carta di credito gratuita?

La risposta più semplice è: una carta di credito gratuita, dove non si paga assolutamente nulla.

In realtà, è molto più complicato di così. Spesso le banche pubblicizzano come gratuite carte che in realtà comportano delle spese, magari con un tetto massimo, oppure l’omaggio è solo temporaneo. Per spiegare meglio cosa intendiamo, dobbiamo fare un passo indietro.

carta di credito gratuita
Foto by Pixabay

Capiamo cos’è una carta di credito gratuita

Una carta di credito è una carta che consente di effettuare pagamenti presso un esercente fisico o online collegato alla sua rete e di prelevare denaro presso gli sportelli automatici (Bancomat, ATM) e le banche convenzionate.

Ogni carta ha un limite massimo di spesa, ma a differenza degli sportelli bancomat – dove ogni acquisto comporta un prelievo immediato di denaro dal conto corrente, per cui si chiamano carte di debito – l’addebito di quanto speso non avviene istantaneamente, bensì dopo un determinato numero di giorni (di solito 30).

Ciò significa che è possibile spendere più di quanto è attualmente presente sul conto corrente, ottenendo così un credito dalla banca prima di essere addebitati. Ogni carta fa riferimento a un particolare circuito di pagamento (ad esempio, Visa, MasterCard, American Express, ecc.).

Alcuni circuiti sono più popolari di altri.

Cosa sono le carte di credito a saldo?

È il tipo di carta più comune, in cui il conto corrente viene addebitato in un’unica soluzione, a una data fissa ogni mese.

Cosa sono le carte di credito a rate?

A differenza del primo tipo, gli addebiti vengono effettuati a rate, distribuiti su un certo numero di mesi.

Cos’è una carta revolving?

Sono carte che consentono di spendere più di quanto viene versato sul conto corrente, in modo che questo vada “in rosso” al massimo.

In pratica vi permettono di prendere in prestito denaro dalla banca.

Come funzionano le carte prepagate?

Le persone che utilizzano le carte prepagate spesso affermano che stanno ottenendo una carta di credito prepagata e gratuita, ma in realtà questa non è una definizione che si addice a queste carte di credito.

In realtà, le carte di credito prepagate implicano che, prima di effettuare una spesa, una persona “ricarichi” la carta versandovi del denaro contante, senza poter superare l’importo versato.

Non funzionano quindi con gli stessi meccanismi di una normale carta di credito. Inoltre, non sono collegate ai conti correnti.

carte di credito gratuite
Foto by Pexels

Capiamo quali sono i costi abituali di una carta che non la rendono una carta di credito gratuita

Capiamo le spese di attivazione di una carta di credito

Si pagano esattamente al momento dell’attivazione della carta.

Cosa sono i costi di gestione di una carta di credito?

Questi sono costi periodici che una carta può richiedere. Ovviamente una carta che ne prevede non può essere definita una carta di credito gratuita.

Queste sono in genre spese periodiche, ad esempio mensili o annuali.

Costi di prelievo dal bancomat (detti anche commissioni per il bancomat)

Ogni prelievo può comportare una piccola commissione soprattutto se non si preleva dagli sportelli della propria banca ma da quelli di banche diverse.

Cosa sono i costi per l’addebito su una carta a saldo?

LE carte a saldo funzionano in modo particolare. Su queste carte di credito infatti, in genere, viene addebitato un costo per scegliere di rimborsare l’importo speso su una carta a saldo in una serie di importi diversi.

Cosa sono i costi per le spese “a credito”?

Quando con le carte di credito revolving si spende più di quanto sia disponibile su un conto, la banca sta effettivamente prestando denaro al cliente.

Naturalmente il denaro deve essere restituito con gli interessi, ecco cosa sono questi costi.

Costo di ricezione dell’estratto conto cartaceo

L’invio dell’estratto conto della vostra carta di credito per posta, che si può anche scegliere di non ricevere più a favore di un invio elettronico, ha dei costi. Quindi verificate bene se é un costo necessario per voi o se preferite evitarlo facendovi inviare l’estratto conto via email.

Cosa sono le carte di credito senza spese di attivazione?

Questo tipo di carta, molto popolare, non ha costi di attivazione, ma prevede commissioni e altri costi. Quindi, è solo l’attivazione a essere gratuita ma non é una vera e propria carta di credito gratuita.

Le carta di credito senza costi di attivazione o commissioni è una carta di credito gratuita?

Questa tipologia di carte di credito sono abbastanza diffuse, nella maggior parte dei casi non prevedono spese fisse. Quindi possono essere ritenute carte di credito gratuite a patto che i costi variabili siano contenuti o l’utilizzo che ne fate non ne generi.

Carta di credito senza commissioni e anticipi di contante gratuiti

Sono carte che non prevedono né spese fisse né spese per anticipi di contante. Quindi a tutti gli effetti sono carte di credito gratuite, ma ricordatevi di andare sempre a fondo nei dettagli e nelle condizioni per verificare se ci sono delle modalità di utilizzo che vi servono e che potrebbero generare costi.

Carta di credito senza commissioni per un periodo limitato

In questo caso invece non si tratta di carte di credito gratuite per sempre, ma solo per un certo periodo. Ad esempio, le commissioni sono zero solo per 6 mesi. Non le consideriamo quindi carte gratuite perché a regime andrete a pagare delle commissioni.

Carte prepagate, sono gratuite?

Le carte prepagate in genere non hanno commissioni fisse o di ricarica.

La scelta di una carta di credito prepagata e ricaricabile è una scelta migliore per chi cerca una carta di credito senza conto corrente, che permetta di pagare sia nei negozi in sede che online, senza dover mantenere conti bancari o postali.

Quale carta di credito scegliere?

Innanzitutto, dovete cercare una carta che faccia al caso vostro tra quelle disponibili, confrontando i costi e i servizi offerti dalle diverse banche. Si consiglia di prestare molta attenzione a eventuali costi “nascosti”, come quelli sostenuti per il prelievo di denaro o per l’invio dell’estratto conto cartaceo, o ai costi che vengono azzerati solo temporaneamente.

Oggi non solo le banche più tradizionali emettono carte di credito, ma anche gli istituti online offrono gli stessi servizi, di solito a costi inferiori. Una volta trovata l’opzione che fa per voi, vi recate presso la banca in questione, che vi rilascia un contratto per accedere alla carta che avete scelto. Online spesso non é necessario andare in Banca ma si riceve la carta direttamente a casa.

Leggete attentamente il contratto per assicurarvi che ciò che è stato promesso sia effettivamente ciò che viene fornito. E se è tutto a posto, godetevi il vostro shopping!

Come funzionano le carte revolving?

Tra la miriade di opportunità di utilizzo delle carte di credito gratuite ci sono le carte revolving. Con questo metodo, avrete la possibilità di effettuare pagamenti rateali su un intero importo, o solo su una parte, relativo ai vostri acquisti di beni o servizi. In giro si trovano molte carte senza canone annuo, il problema è che molte di esse sono accompagnate da tassi di interesse elevati. Con un po’ di fatica, è possibile trovare in giro carte a tasso zero, a condizione che si raggiunga una soglia minima di spesa mensile.

Carta di credito senza commissioni

Un altro esempio di carta di credito gratuita è Barclaycard Classic. Non solo non applica una commissione annuale, ma non prevede nemmeno spese per acquisti, carburante e pedaggi autostradali.

Un esempio di carta revolving?

Facciamo un esempio di carta revolving senza commissioni: Blu di American Express.

Puoi saldare gli acuisti effettuati a saldo o a rate e si applicano i seguenti tassi di interesse: TAN 14,00% TAEG 23,69%.

Avete dubbi o domande sulle carte di credito gratuite presentate o volete segnalarne altre?

Fatecelo sapere qui sotto nei commenti e vi risponderemo appena possibile.

A presto!